fbpx

Public speaking. Le 7 regole d’oro per parlare in pubblico efficacemente

Public speaking. Le 7 regole d’oro per parlare in pubblico efficacemente

Tenere una conferenza o condividere un progetto in inglese può rivelarsi più complicato di quanto si immagini. Ci sono almeno 7 modi per migliorare il tuo public speaking e parlare in pubblico in modo fluido e interessante per chi ti ascolta.

Prepara una lista degli argomenti.

Anche in italiano parlare in pubblico può risultare difficile se “si va a braccio”. Creare una lista degli argomenti renderà semplice svolgere il tuo speech e renderlo piacevole per chi ascolta. Per un aiuto ulteriore può essere utile riportare gli argomenti su cartoncini separati, di piccolo formato, che si possano tenere in mano durante l’intervento.

Comincia con una breve storia.

Gli aneddoti, le narrazioni, sono fondamentali nel mondo anglosassone. Comincia il tuo discorso con una breve storia: qualcosa accaduto in azienda, l’incontro con un cliente o anche un racconto personale. Le persone sono interessate alle storie più che a numeri e statistiche; in più ti aiuterà a “rompere il ghiaccio”.

Aiutati con poche semplici slides.

Molto spesso è possibile mostrare delle slides, delle presentazioni create con Powerpoint o altri software che servono a organizzare e mostrare gli argomenti. Il consiglio è di non leggerle, ma di ampliare i concetti ivi espressi con non più di 12-15 parole, fornendo qualche informazione in più e altri elementi di interesse per il tuo pubblico.

Prima dell’evento, prova un paio di volte la tua relazione.

Non si tratta di imparare a memoria, ma di accertarsi in quali punti qualcosa non funzioni, di evidenziare salti logici o trovare parti superflue. Tutto questo si può fare solo “provando” prima il tuo discorso, magari con il supporto di colleghi o proprio con il tuo docente Selfienglish.

Riepiloga, riassumi, fissa i punti chiave.

Hai mai guardato un documentario su National Geographic o su altri broadcast anglosassoni? Noterai che ad intervalli regolari, ogni pochi minuti, lo speaker riassume quanto mostrato precedentemente. Questo particolare modo di raccontare è tipico dello stile anglosassone e aiuta molto il pubblico a “seguirti” e a memorizzare i tuoi concetti.

Postura eretta e body language.

Parla con un tono di voce forte e in maniera chiara. Denota una certa sicurezza e self-confidence, padronanza e buona conoscenza dell’argomento cui stai parlando.

Il modo in cui ci muoviamo durante la presentazione è molto importante. Durante una presentazione tieni in mano una matita o una penna, ti aiuterà a scaricare la tensione sull’oggetto, evitando di gesticolare troppo con le mani (abitudine tipica degli Italiani).

Se sei su un palco, ricorda di non fare continuamente su e giù per evitare che venga il torcicollo al pubblico. Puoi fare dei piccoli passetti lateralmente o avanti e indietro, ma rimando sempre in uno spazio circoscritto.

Autenticità e consapevolezza.

Cerca di essere sempre te stesso. Non cercare di apparire qualcosa o qualcuno che non sei in realtà. Il pubblico avverte quando una persona è vera, reale e sta dando se stessa sul palco.

Sii preparato e consapevole che a volte le cose magari non sono o non vanno come previsto, quindi tieniti sempre pronto a a prendere la situazione in mano, adattandola alla circostanza che ti trovi davanti.

Selfienglish per il tuo public speaking.

Questi 7 punti presuppongono ovviamente una buona padronanza della lingua inglese. Grazie a un metodo personalizzato, adattato alle tue esigenze, Selfienglish può aiutarti a migliorare velocemente e a preparare al meglio il tuo discorso in pubblico.

Per qualsiasi domanda o informazioni sul tuo livello di inglese e su come apprenderlo in modo facile e senza annoiarti

No Comments

Post A Comment